AMICI

Votamiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

4 marzo 2013

Donne al lavoro. Quando la competizione si fa dura


Indipendentemente dal settore, molto spesso noi donne ci ritroviamo a lavorare a stretto contatto con altre donne, in ambienti a maggioranza femminile. Scuole, ospedali, negozi, uffici: in qualsiasi ambiente lavori, probabilmente vivi anche tu una situazione simile.
E nonostante noi tutte pensiamo che le donne valgano molto sul lavoro (tale da essere insostituibili), stare gomito a gomito spesso ci crea PROBLEMI. E non mi riferisco alla leggenda metropolitana secondo la quale se lavoriamo con altre donne il ciclo tende a sincronizzarsi nella stessa settimana, ma parlo di invidie, pettegolezzi, cattiverie e competizione. Tutti fattori che nelle lavoratrici tendono a trovare terra fertile e a complicarci la vita professionale.
Ma perché succede?
Ecco alcune possibili spiegazioni.
Noi donne tendiamo a prendere il lavoro più puntigliosamente dei colleghi maschi. Questo spesso ci fa diventare troppo PERFEZIONISTE e ci porta ad avere grandi pretese nei confronti di chi lavora con noi. Se poi scopriamo che una collega, a causa di qualche problema sentimentale, rende un po’ meno…apriti cielo! “È una sciocca”, “Li trova tutti lei quelli sbagliati”, “Non può portare i problemi personali sul lavoro” sono tra i commenti più frequenti (e anche più maligni).
Altra spiegazione: noi donne prendiamo tutto troppo di petto. Non è tra le nostre peculiarità il LASCIAR CORRERE, la capacità di dare il giusto peso alle cose. Gli uomini alle volte ci sembrano superficiali e stupidotti, ma in realtà così riescono a evitare di incastrarsi in situazioni spiacevoli senza reali motivi.
Se a questo aggiungiamo il fatto che noi donne spesso coviamo rancore per mesi e abbiamo difficoltà ad avere confronti sinceri e aperti con le persone con cui abbiamo dei problemi…bhe, la frittata è fatta!
Un’altra spiegazione è spesso legata all’INVIDIA. Se una collega è più carina, è più magra, ha un fidanzato più bello o simili, ecco che scatta la molla dell’antipatia. E non serve nascondersi dietro alla scusa del “a pelle non mi piace”, sappiamo bene che il motivo è un altro. Ma invidiare e creare attriti con ci rende più belle o più magre, e non rende la collega più brutta o più grassa.
Soluzioni?
Ecco qualche ragionamento da fare per evitare di creare problemi inutili.
Punto 1: cerchiamo di non eccedere nel perfezionismo. Lavorare bene è giusto, ma dobbiamo ricordarci che siamo tutti essere umani. Avere giornate storte o periodi difficili è normale, capita anche a noi! Quindi, non abbiamo il diritto di mettere in croce una collega che non rende abbastanza. Piuttosto, potremmo provare a tirarla su di morale, magari sentire il conforto di una collega l’aiuterebbe a lavorare meglio. Se poi la collega non lavora bene intenzionalmente, o perde tempo, o “ce ne ha sempre una”, allora potrebbe essere il caso di intervenire, però sempre meglio farlo in modo CORRETTO e solo se il suo scarso rendimento ci tocca direttamente. Prova a parlarne in modo tranquillo e sincero con lei e se le cose non cambiano coinvolgi il vostro superiore.



Punto 2: prendiamo la vita con più morbidezza. Fare muso duro a tutto quello che succede rovina la vita a noi e agli altri. Non è detto che quello che accade sia fatto contro di noi (anzi, nella maggior parte dei casi noi non c’entriamo nulla). Lasciamo correre, discutiamo solo se la cosa ci crea davvero dei problemi, farne una “questione di principio” è la scelta più sbagliata. E se c’è davvero un problema impariamo a parlarne, covare rancore a rabbia non serve a nulla. Un confronto SERENO ED EDUCATO con la diretta interessata risolve la maggior parte dei problemi.
Punto 3: basta con le invidie. Se una collega è più magra, perché invece di sparlarle dietro non ci facciamo amicizia e non le chiediamo i suoi segreti per una linea perfetta? Magari potremmo prendere l’abitudine di uscire a pranzo con lei e vedere cosa mangia: potrebbe essere un buon esempio da seguire! Una perla di saggezza popolare diceva di farsi amici i peggiori nemici, perché c’è sempre qualcosa da imparare.

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.
Clicca qui per saperne di più

http://www.leidonnaweb.it/attualita/item/324-donne-al-lavoro-quandola-competizione-si-fa-dura.html 

1 commento:

  1. New Diet Taps into Pioneering Concept to Help Dieters LOSE 23 Pounds in Just 21 Days!

    RispondiElimina