AMICI

Votamiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

10 gennaio 2013

Fagottini di pasta brioche alle mele e uvetta

Cosa c'è di meglio di una brioche fragrante per iniziare la giornata? La ricetta di questo impasto l'ho trovata sul pacco della farina Manitoba Favola (Lo Conte) che solitamente uso per i miei lievitati e mi trovo benissimo, i risultati sono garantiti; rispetto alla ricetta originale, dovendo fare un impasto dolce, ho messo un pò di zucchero in più (15 g), ho tolto un albume, ho aggiunto la buccia di limone grattugiata per aromatizzare, nonchè un pizzico di sale, che metto sempre nei miei impasti. E come sempre, vi illustro il procedimento dettagliato:


Ingredienti
90 g di zucchero
150 g di burro fuso
2 uova intere + 1 tuorlo
150 ml di latte
1 cubetto di lievito di birra
la buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale

per il ripieno
90 g di uvetta sultanina
tre o quattro cucchiai di rum
2 mele golden
il succo di un limone
un pezzetto di burro
90 g di uvetta sultanina
una presa di cannella

inoltre
un tuorlo e un cucchiaino di zucchero per spennellare
zucchero a velo q.b.

Per prima cosa ho lavato l'uvetta e l'ho messa in una piccola ciotola, ho irrorato con il rum ed ho lasciato a macerare, mescolando di tanto in tanto (ho lasciato a mollo fino al giorno dopo, in modo che il rum venisse assorbito completamente). Ho versato la farina e lo zucchero in una ciotola grande. Ho riscaldato il latte ed ho fatto sciogliere il lievito nel latte tiepido.
Poi ho versato il latte nella ciotola con la farina e lo zucchero ed ho iniziato a mescolare. Ho aggiunto il burro fuso e tiepido.
Ho unito le uova e il tuorlo, il pizzico di sale, la buccia di limone grattugiata ed ho iniziato ad impastare con le mani. Ho trasferito l'impasto sul piano di lavoro, sbattendolo più volte con forza, fino ad ottenere una pasta liscia a cui ho dato una forma rotonda.
Ho messo nuovamente l'impasto nella ciotola infarinata, ho sigillato con la pellicola per alimenti ed ho fatto lievitare fino a quando è raddoppiato di volume (circa quattro ore).
A questo punto ho messo in frigorifero, fino al giorno dopo. 
La mattina successiva ho preparato il ripieno: ho sbucciato le mele, ho tagliato la polpa a dadini irrorando col succo di limone, ho fatto sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente ed ho messo le mele, aggiungendo un cucchiaio abbondante di zucchero. 
Ho rigirato i dadini di mela nel burro, poi ho aggiunto la cannella. Ho fatto cuocere finché le mele si sono ammorbidite, ho unito l'uvetta ed ho spento il fuoco.
Ho steso la pasta con il mattarello, ritagliando dei rettangoli. Ho allungato i rettangoli di pasta tirando i lati con le mani e li ho sovrapposti a due a due a formare una croce, mettendo una striscia in senso orizzontale e sovrapponendo un'altra striscia in senso verticale.
Ho messo al centro un cucchiaio di mele e uvetta e poi ho chiuso il ripieno sovrapponendo prima i lembi della  striscia orizzontale, poi quelli della striscia verticale tirando gli angoli e ripiegando la pasta sul retro.
In tal modo il ripieno viene racchiuso all'interno di due strati di pasta sia dal lato superiore che da quello inferiore, e viene sigillato bene. Ho disposto i fagottini su un foglio di carta da forno. Ho sbattuto il tuorlo d'uovo con un cucchiaino di zucchero e l'ho utilizzato per spennellarli in superficie. 
Ho trasferito sulla placca del forno ed ho fatto cuocere a 180° per 20 minuti circa.
Poi ho spolverato con lo zucchero a velo.
Ed ecco l'interno:

Nessun commento:

Posta un commento